Ecovillaggio Torri Superiore

Chi Siamo

Il villaggio medievale di Torri Superiore è un piccolo gioiello di architettura popolare situato ai piedi delle Alpi liguri, a pochi chilometri dal Mar Mediterraneo e dal confine francese, vicino alla città costiera di Ventimiglia. Originario del XIII secolo, il villaggio è strutturato in tre corpi principali con più di 160 stanze, tutte collegate da un intricato tessuto di scale a passaggi.

La sua complessa e struttura è stata spesso comparata ad una fortezza o un labirinto arroccato sul fianco della montagna. Il villaggio è stato in gran parte restaurato ed è ora aperto all’ecoturismo, per corsi, incontri e programmi di educazione ambientale, ed offre anche una struttura ricettiva per soggiorni e vacanze.

E’ perfetto per le persone interessate a conoscere la vita dell’ecovillaggio e alla ricerca di una vacanza in un ambiente ricco di suggestioni.

Il borgo di Torri superiore è situato in posizione ideale per fare escursionismo. La struttura ricettiva offre camere singole, doppie e multiple, ed un’ampia sala per convegni ed attività culturali.

Le attività a Torri Superiore sono gestite da tre organismi interrelati e in parte sovrapposti : l’Associazione, la Cooperativa e la comunità.

l'Associazione

L’Associazione Culturale Torri Superiore è stata fondata nel 1989 con lo scopo sociale di restaurare e ripopolare il villaggio medievale in stato di abbandono, di sostenere la creazione di una comunità residente, e di contribuire alla creazione di un Ecovillaggio e di un centro culturale aperto al pubblico.

Stralcio dallo Statuto: “L’Associazione non ha scopo di lucro, e si propone di promuovere   l’insediamento a Torri Superiore dei propri associati per dare vita a una comunità basata sull’armonia e sul rispetto delle persone, della natura e dell’ambiente, superando ogni tipo di dogma e ideologia precostituita. Identifica come fondamento della propria esperienza il desiderio di ricercare e  proporre a se stessi e agli altri modalità di vita e di relazione fraterne e solidali, percorsi di crescita ed evoluzione interio­re individuali e collettivi, nel rispetto dei tempi e delle necessità materiali e spirituali di ciascuno.”

L’ Associazione conta circa 30 membri, sia residenti sia non residenti, e mette in pratica principi di sostenibilità, cooperazione e solidarietà. L’Associazione non ha posizioni politiche, ideologiche o religiose, ma fonda la sua visione su  Gli obiettivi ed i programmi generali di attività dell’ Associazione e dell’ecovillaggio, comprese le attività di ecoturismo, sono decisi dall’Assemblea degli associati che si riunisce  due volte l’anno (ad aprile e novembre). Il Consiglio Direttivo, composto da 7/9 membri eletti ogni due anni tra residenti e non residenti, di norma si riunisce ogni due o tre mesi.

L’Associazione Culturale è proprietaria della parte pubblica del villaggio medievale, attualmente adibita a Casa per Ferie e gestita dalla Ture Nirvane Società Cooperativa a r.l.

La Società Cooperativa Ture Nirvane a r.l.

L’Associazione Culturale Torri Superiore ha destinato una grande parte dell’ecovillaggio a centro culturale e ricettivo aperto al pubblico.

La struttura ricettiva comprende un centro vacanze con licenza di “Casa per Ferie”, un punto ristoro e ampie strutture dedicate alle attività formative, ai corsi e ai seminari. L’ospitalità è gestita dalla società cooperativa Ture Nirvane a r.l., fondata nel 1999 da membri dell’Associazione Culturale. Abbiamo scelto di costituire una cooperativa perchè siamo un’impresa non a fini di lucro, e crediamo nei valori della partecipazione diretta dei soci, in cui potere e responsabilità siano condivise.

La Cooperativa è formata da 7 soci ed impiega 5 persone, in maggioranza soci e donne. Viene sostenuta a titolo volontario dalla comunità residente in compiti quotidiani come gli acquisti, le pulizie e la cucina.

La Cooperativa Ture Nirvane è socia di Legacoop Liguria, Banca Popolare Etica, Cooperfidi e Confcommercio.

La Comunità residente

La comunità residente a Torri Superiore è iniziata con un primo piccolo gruppo nel 1993, ed ora conta circa 20 membri permanenti, tra cui 8 bambini e adolescenti. Sebbene non sia semplice definire cosa ci tenga uniti come comunità, potremmo essere descritti come persone impegnate in un progetto comune di ricostruzione del paese abbandonato, educazione e vita responsabile a basso impatto ambientale. Ogni nucleo familiare ha un’unità abitativa con cucina propria, ma preferiamo mangiare quasi sempre insieme nei locali comuni della foresteria.

I residenti della comunità seguono le attività quotidiane che hanno luogo a Torri: l’organizzazione di eventi, celebrazioni, feste, attività artistiche, coordinano le gestione dei cantieri di restauro, e sviluppano i programmi di agricoltura (che al momento comprendono una produzione di olio di oliva in collaborazione con agricoltori locali, verdura e frutta per autoconsumo)

La comunità si incontra una volta alla settimana e prende le proprie decisioni in base al metodo del consenso. La lingua comune del gruppo è l’italiano.

Per entrare a far parte della comunità è necessario frequentare l’ecovillaggio in modo continuativo, conoscere personalmente tutti i residenti e quanti più soci non-residenti possibile. Dopo un primo periodo di conoscenza reciproca, è possibile presentare domanda come “candidati residenti” e, se la comunità è d’accordo, iniziare il periodo dell’anno di prova. Ogni tre mesi il percorso di inserimento del candidato/a viene esaminato e si decide se proseguire o meno l’esperienza. Al termine, se l’esito è favorevole, si entra a far parte della comunità a tutti gli effetti. I candidati, come tutti i residenti, devono assumersi l’onere del proprio mantenimento (cibo e spese di alloggio).

veduta torri superiore liguria

Gli Obiettivi

Gli obiettivi generali dell’ Associazione e dell’ecovillaggio, compresi i programmi di ecoturismo, sono decisi dall’Assemblea degli associati che si riunisce  due volte l’anno (ad aprile e novembre). Il Consiglio Direttivo, composto da 9 membri eletti ogni due anni tra residenti e non residenti, di norma si riunisce ogni due o tre mesi.

Gallery Collection

La Comunità di Torri